iBusiness Network | Networker Vincente | Gianfrancesco Nigri

Networker Vincente | Gianfrancesco Nigri

iBusiness Network | Networker Vincente | Gianfrancesco Nigri

Networker Vincente | Gianfrancesco Nigri

Prima ancora di parlare di Networker Vincente, occorre prendere atto del fatto che oggi stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione culturale: dalla lontananza dei tempi preinternet all’ online sino alla sua evoluzione, il Network.
Chi ha visto nascere l’era digitale, vive oggi con chi è già nato nell’era digitale.
E chi è nato nell’era digitale lavora con mentalità “fuori schema”, che porta a maggiori risultati e più efficaci in minor tempo.
Chi è nato a “cavallo”, per poter rimanere in sella, deve imparare a disimparare e a considerare che la nuova era non si può vivere come uno sport individuale.
Dopo la vendita al dettaglio e quella diretta, dopo la GDO, il franchising, l’e-commerce, il networking si attesta sempre più come un nuovo sistema distributivo. Con caratteristiche insolite come la defisicità e l’anticiclicità. L’unica fisicità è l’integrazione online, in un contesto di servizi che delinea una vera e propria nuova professionalità, più che professione.
Le caratteristiche del Networker Vincente? Servizio di Alta Qualità, libertà territoriale, cooperazione e lavoro di Squadra, meritocrazia, pari opportunità (conta dove vuoi andare), mercato di grande consumo, soglia di accesso per i Clienti accessibile o appetibile.
Riassumendo in un solo Concetto Chiave il Network si può parlare di “Ditta nella Ditta”, “Azienda nell’Azienda”, “Impresa nell’Impresa”.
Non esistono più collaboratori ma veri e propri “Duplicati”, soprattutto in consapevolezza e motivazione.
Una professionalità nelle professioni, dove non c’è più spazio per “amatori” e dilettanti, perchè il suo “spessore” è dato dal saper creare valore aggiunto sul mercato direttamente collegato col proprio valore.
È una porta larga, molto larga. Ma anche bassa, che richiede un superamento disimparante ed umile con alla base una sola volontà: essere bravi in ciò che si è e che si propone.
È una professionalità con guadagni alti, ma che sono conseguenti a questa volontà e al modo con cui la si persegue.
Vendere sè stessi? Di più: essersi e volersi. E il Successo è la capacità di farlo accadere rispettando cinque fattori fondamentali: avere una sana Ambizione (un Progetto, un obiettivo, una prospettiva; avere una ferrea Volontà (voglio è diverso da eseguo); vivere il Coraggio (come capacità imprenditoriale: le competenze si possono comprare, la capacità di slancio no), mettendo in gioco il poeta che è sè; osservare la Perseveranza (i Grandi hanno visione di lungo: non si deve sottovalutare ciò che accade in anni o farsi prendere dal sopravvalutare ciò che accade nel breve, perchè il contrario è cultura del telecomando, dell’inutile “tutto subito”, comodità pericolosa); accettare il Sacrificio (col significato di fare qualcosa di “sacro”, senza farsi prendere dal falso desiderio di qualità della vita che è desistenza a sè stessi, altra cosa dal riposo), al di là del solo sforzo.
Professionalità fatta di concretezza ma non di negatività. Certo, ogni mercato ha problemi ma chi vede solo il problema ignora il mercato e non costruisce nè entusiasmo nè ottimismo, fondamentali per credere che ciò che accade “non accade contro di te ma per te”.
L’entusiasmo è alla base di tutti i fattori del del Successo. E purtroppo ciò che ci viene presentato quotidianamente è un attentato continuo all’entusiasmo di vivere: occorrono difese che sono fondamentalmente difese alla nostra interiorità, se non proprio spiritualità dell’essersi e del viversi, perchè no anche per il sano Successo.
Resta da chiedersi: come far durare l’entusiasmo? Beh, l’entusiasmo dura se si è innamorati del proprio lavoro, della vita, del tempo. Far battere il cuore, questo il segreto, anche con sacrificio, con fatica utile perchè ciò che non “costa” non vale.
Ultima cosa: il segreto del Networker Vincente è non avere segreti e svolgere la propria attività nelle verità, avere “perchè” chiari.
Liberarsi dei condizionamenti mentali, disimparare, essere consapevoli che nella vita cresce ciò su cui ti concentri sono presupposti intrascurabili.
E non serve concentrarsi su chi non è interessato: il mondo è vasto.

Gianfrancesco Nigri